consulente finanziario

I tassi negativi come spinta all’investimento


Negli ultimi mesi si è acceso il dibattito sul tema dei tassi di interesse negativi sui conti correnti: superata una certa soglia di deposito e in caso di una prolungata assenza di movimenti, sarebbe il correntista a pagare l’istituto finanziario per la somma depositata e non viceversa.

Quest’inversione del meccanismo tradizionale degli investimenti ha trovato quindi il nome di ‘tasso di interesse negativo’, perché causa al risparmiatore una perdita invece di un guadagno.

Dietro a questa misura c’è l’intenzione di spronare gli italiani a mobilitare i capitali: molti dei nostri concittadini, infatti, esitano a investire i propri risparmi preferendo la tutela del conto corrente e il rendimento che ne deriva; con gli interessi negativi, invece, saranno costretti a rivedere le proprie priorità e acquisire una maggiore consapevolezza finanziaria, pena la lenta erosione dei propri risparmi.

Con le condizioni fissate per lo scatto del tasso negativo, i risparmiatori saranno infatti incoraggiati a effettuare periodicamente movimenti di denaro e al contempo a limitare la somma depositata, portando fuori dal conto corrente il denaro in eccedenza.

La scelta di una politica di penalizzazione rispetto a una di incentivazione ha certamente trovato molta resistenza da parte dei soggetti coinvolti, tuttavia l’investimento del capitale dovrebbe essere visto come un incentivo di per sé e l’immobilità del denaro danneggia non solo l’economia del Paese, ma il risparmiatore stesso, che perde opportunità di guadagno ben superiori ai tassi di interesse.

La mobilitazione del capitale però va effettuata con criterio, non deve essere un esodo disordinato scatenato dal panico: serve valutare i tassi di rischio, costruire un portafoglio diversificato e superare i bias cognitivi.

Tuttavia, sono capacità che non tutti possiedono e proprio per questo spicca la figura del consulente finanziario: Azimut Capital Management Agenzia di Bergamo ha a disposizione più di 58 professionisti sul territorio bergamasco, per aiutare i risparmiatori a trovare la giusta rotta di investimento e trasformare le novità sui conti correnti in un’opportunità di accrescimento del capitale.

Un consulente finanziario aiuta a formulare un profilo di investimento in linea con le disponibilità finanziarie, il tenore di vita presente, le esigenze future e la propensione individuale al rischio, in modo da proporre gli strumenti finanziari più adatti per spostare denaro fuori dal conto corrente, immetterlo nell’economia e generare marginalità.

Tra questi troviamo gli investimenti in economia reale: anziché comprare le azioni di una società quotata in Borsa, si sostiene un’impresa nel corso della sua crescita con diverse formule di finanziamento e di rendimento.

Si tratta di uno strumento impiegato tendenzialmente sul lungo periodo (approssimativamente 10 anni), ma che offre rendimenti maggiori rispetto a quello azionario perché maggiormente tutelato dalle fluttuazioni della Borsa.

La durata dell’investimento può essere essa stessa un vantaggio, perché permette di tenere a lungo fuori dal conto corrente la somma desiderata ed evita così di incorrere nei tassi negativi.

I consulenti finanziari di Azimut Capital Management Agenzia di Bergamo ti aiutano a trovare la soluzione di investimento più adatta a te: scopri di più contattandoci.